Marc

Leader: 00000nam a22000001c 4500
Tag Value
FMT
BK
Control No.
MNG-00001897
Control No. ID
IT-MiFBE
Date and Time
20120225081721.0
Phys.Descrip.
ta                    
Fixed Data
120225s1582    it                  ita d
Tag Ind1 Ind2 Code Value
Nat.Bib. Cno. 7 a IT\ICCU\BVEE\005490
2 ItRI
Other ID 7 a CNCE 28773
2 ItRI
System No. a (IT-MiFBE)959173
Catal. Source a IT-MiFBE
b ita
e reicat
Language Code 0 a ita
Country Code a it
Dewey No. 0 4 a 530
q IT-MiFBE
2 22
Dewey No. 0 4 a 535
q IT-MiFBE
2 22
Personal Name 1 a Mirami, Rafael
d sec. 16.
4 aut
Uniform Title 0 0 a Compendiosa introduttione alla prima parte della specularia, cioè della scienza de gli specchi
Main Title 1 0 a Compendiosa introduttione alla prima parte della specularia, cioè della scienza de gli specchi. Opera noua, nella quale breuemente, e con facil modo si discorreintorno agli specchi e si rende la cagione, di tutti i loro miracolosi effetti composta da Rafael Mirami ...
Varying Title 2 0 a Compendiosa introduttione alla prima parte della specularia cioè della scienza
5 IT-MiFBE
Imprint a In Ferrara
b appresso gli heredi di Francesco Rossi, & Paolo Tortorino, compagni ...
c 1582
264 1 a In Ferrara
b appresso gli heredi di Francesco Rossi, & Paolo Tortorino, compagni
c 1582
Physical Des. a [12], 70, [2] p.
b ill.
c
Form.Cont.Note 0 a Frontespizio -- Dedica: Al molto illustre signore, il signor Antonio Montecatini consigliero, e secretario degnissimo al Sereniss. Sig. Duca di Ferrara, mio Sig. et Padrone sempre osservandissimo -- A i benigni et giudiciosi lettori -- Indice -- Errata corrige -- Compendiosa introduttione. -- Alla prima parte della specularia cioè della scienza degli specchi -- Utilità che si cavano dalla scienza de gli specchi. Come proemio.Cap. I -- Si mostra qual sia soggetto della specularia, et si dichiarono molti termini necessari da sapersi nella detta scienza.Cap. II -- Delle condutioni, che debbono hauere i buoni specchi, et delle differenze loro. Cap. III -- In qual luogo tra le scienze si deve riporre la specularia. Cap. IIII -- Come si possano trovare necessariamente tutte le apparenze de gli specchi, delle quali si ricerca la cagione nella specularia. Cap. V -- Quali siano le apparenze; de gli specchi, delle quali si rende la cagione in questo libro. Cap. VI -- Alcuni princij tolti dell'optica, che si suppongono nella specularia per rendere la cagione delle apparenze de gli specchi.Cap. VII -- Alcune propositioni provate nella specularia, che apparenze de gli specchi. Cap. VIII -- Come possiamo col senso venire alla cognitione del progresso dei raggi visiui riflessi. Cap. IX -- Che gli specchi ci mostrino gli obietti, per via di riflessione. Cap. X -- Cagione delle apparenze del lume e del colore.Cap. XI -- Cagione, delle apparenze della bellezza, et della bruttezza delle imagini viste ne gli specchi, che ne gli specchi. Cap. XII -- Cagione, perche non veggiamo l'imagini ne gli specchi, guardando da tutti i siti onde veggiamo gli obietti fuora de gli specchi. Cap. XIIII -- Comene gli specchi possiamo vederecose distanti, et oscure.Cap. XV -- Cagione delle apparenze, del numero dell' imagini rappresentate da gli spechi.Cap. XVI -- Cagione delle apparenze del luogo, nel si veggiono l'imagini negli specchi.Cap. XVII -- Cagione, delle apparenze della distanza,
Form.Cont.Note 0 a appare tra lo specchio, e l'image.Cap. XVIII -- Cagioni delle apparenze della grandezza dell' imagini mostrate dagli specchi.Cap. XIX -- Cagione delle apparenze, della figura dell'imagini rappresentate da gli specchi, altrimente di quel che sono i veri obietti. Cap. XX -- Cagione dell'apparenze della divisione, che appare alla volte nell'imagine de gli specchi.Cap. XXI -- Cagione delle apparenze del sito, ch'hanno l'imagini ne gli specchi.Cap. XXII -- Delle apparenze de gli specchi columnari, et piramidali, et della cagione di esse.Cap. XXIII -- Cagione del miracolo affetto di alcuni specchi, che accendono il foco.Cap. XXIIII -- Come si facciano veder molte apparenze in un solo specchio.Cap. XXV -- Frontespizio -- Dedica: Al molto illust. Signore, il Sign. Camillo Giglioli mio Signore, et padrone osservandissimo -- Al medesimo l'authore -- Ai letori -- [tavole] -- Come si possano col mezo de gli specchi fare horalogi solari in luoghi ombrosi -- Del significato secreto de gli specchi
Pref. Cit. Note 8 a Compendiosa introduttione alla prima parte della specularia, cioè della scienza de gli specchi. Opera noua, nella quale breuemente, e con facil modo si discorreintorno agli specchi e si rende la cagione, di tutti i loro miracolosi effetti composta da Rafael Mirami .... - In Ferrara : appresso gli heredi di Francesco Rossi, & Paolo Tortorino, compagni ..., 1582 (In Ferrara : appresso gli heredi di Francesco Rossi, & Paolo Tortorino, compagni, 1582). - [12], 70, [2] p. : ill. ; 4º
2 isbd
Reprod. Note a Electronic reproduction
b Firenze
c Giardino di Archimede, Firenze
Reprod. Note a Electronic reproduction
b Firenze
c Istituto e Museo di Storia della Scienza, Firenze
f La matematica antica su CD-ROM
Subject-Top.Trm 7 a Ottica
2 nsbncf
Local subject 0 7 a Storia delle Scienze naturali, fisiche, chimiche
2 IT-MiFBE
A.E. Corp. Name 0 a Rossi, Francesco <2.>, eredi & Tartarino, Paolo
4 pbl
751 a Ferrara
2 tgn
4 pup
Location a Biblioteca di storia delle scienze "Carlo Viganò"
e Brescia
j FA 5 B 130
n it