Marc

Leader: 00000nam a22000001c 4500
Tag Value
FMT
BK
Control No.
MNG-00000986
Control No. ID
IT-MiFBE
Date and Time
20120730163340.0
Phys.Descrip.
ta                    
Fixed Data
120730s1678    it                  ita d
Tag Ind1 Ind2 Code Value
Nat.Bib. Cno. 7 a IT\ICCU\BVEE\033343
2 ItRI
System No. a (IT-MiFBE)958359
Catal. Source a IT-MiFBE
b ita
e reicat
Language Code 0 a ita
Country Code a it
Dewey No. 0 4 a 720
q IT-MiFBE
2 22
Dewey No. 0 4 a 690.09032
q IT-MiFBE
2 22
Personal Name 1 a Capra, Alessandro
d sec. 17.
4 aut
Uniform Title 0 0 a Nuova architettura famigliare
Main Title 1 0 a La nuoua architettura famigliare di Alessandro Capra architetto, e cittadino cremonese. Diuisa in cinque libri corrispondenti a' cinque ordini, cioe toscano, dorico, ionico, corintio, e composito ...
Imprint a In Bologna
b per Giacomo Monti
c 1678
Physical Des. a [8], 366, [2] p., [2] c. di tav. ripiegate
b ill., ritratto
c
Form.Cont.Note 0 a Frontespizio -- Dedica : Illustrissimo Signore Sig. e Padron Colendissimo -- La nuova Architettura Famigliare di Alessandro Capra architetto, e Cittadino Cremonese. Divisa in cinque Libri corrispondenti a' cinque ordini, cioè Toscano, Dorico, Ionico, Corintio, e Composito -- Imprimatur -- Catalogo de gli Autori citati nell'Opera -- Ritratto dell'Autore -- Al Lettore. dichiaratione di tutta l'Opera -- Della nuova Architettura Famigliare di Alessandro Capra Cremonese -- Libro Primo. Corrispondente all'ordine Toscano, il quale si come de gli ordini d'Architettura Civile è base, e fondamento, così trattndosi della Terra, sopra la quale il tutto si appoggia, servirà di base, e di fondamento all'Agricoltura, et agrimensura, delle quali si discorre in questo Primo Libro -- Ammaestramenti per accrescere le rendite de' Campi. Cap. I -- Regole per piantare, et inserire ogni sorte d'arbori, con molti curiosi secreti, appartenenti a questo utilissimo Trattato. Cap. II -- Trattato delle Viti, come si deggiano piantare, et inestare, acciò che diano in maggior quantità, e di più perfettione quel pretioso liquore, che rallegra il cuore, et avalora gli spiriti a gli huomini. Cap. III -- Poichè fin qui siamo stati intorno all'Agricoltura, passaremo all'Agrimensura, trattando delle Consegne, e Riconsegne per gli affitti delle Possessioni, con alcune misure, a quest'effetto appartenenti. Cap. IIII -- Libro Secondo. Corrispondente all'Ordine Dorico, perchè tratta solo di Edificij, dando avertimenti utilissimi, e necessarij alli Padroni delle Fabriche, per farle bene, al cui fine fu da popoli dori con tal'ordine inventato, e da' Romani pure attualmente pratticato: Con alcune attinenze alle Case nuove, e vecchie -- Della fattura delle pietre, che sono necessarie all'edificio. Cap. I -- Dell'uso, e lavori di dette pietre, con i dissegni. Cap. II -- Qui segue l'avertimento delle Fornaci, per poter cuocer bene la sudetta materia a suo tempo. Cap. III -- Modo, per conosce
Form.Cont.Note 0 a buona Calcina,
Form.Cont.Note 0 a e 'l buono Sabbione. Cap. IV -- De' Legnami per la Fabrica. Cap. V -- Della Staggione per tagliar gli arbori. Cap. VI -- Consiglio molto utile per chi ha pensiero di fabricare. Cap. VII -- De gli avertimenti, necessarij prima di fabricare. Cap. VIII -- De' fondamenti per la Fabrica. Cap. IX -- De gli errori, che occorrono circa i fondamenti. Cap. X -- De gli errori, che occorrono nel lavorare, e stabilire i muri. Cap. XI -- Delle volte quadre sopra de gli usci, o Finestre. Cap. XII -- De' camini, che non mandino fumo. Cap. XIII -- Delle Fornacette senza difetto. Cap. XIV -- Delle Colonne, acciò siano piantate con regola. Cap. XV -- De' tetti per il declivio. Cap. XVI -- Della regola per frontespicij di Chiese, e Remenati d'Ancone. Cap. XVII -- Dell'origine de gli errori, sì de' Muratori, come de' Marengoni. Cap. XVIII -- Della stimatione per l'opra de' Muratori. Cap. XIX -- Della stimatione per l'opra de' Marengoni. Cap. XX -- Del vino, che si deve a gli Operarij. Cap. XXI -- Regola per pagare i sudetti Operarij. Cap. XXII -- Del terreno, rimasto dopo la fabrica. Cap. XXIII -- De gli avertimenti intorno alle fabriche, già fatte, per schivare le dissensioni, e ... Cap. XXIV -- Libro Terzo. Corrispondente all'Ordine Ionico, così detto da Ionia provincia dell'Asia, del qual'Ordine si servivano quei Popoli per sottilmente prendere tutte le misure ne i loro Edifici più nobili, e più perfetti, come fecero alzando il Tempio sontuoso a Diana in efeso, e per il medesimo fine si tratta delle Misure nel presente Libro -- Delle Misure Geometriche famigliari, necessarie al misurar le terre, fabriche, et altre cose simili. Cap. I -- Delle Misure Geometriche, che s'adoprano in cremona. Cap. II -- Delle sopradette Misure in prattica. Cap. III -- Della Misura detta Peloprant, e suo uso. Cap. IV -- Della Misura per le fabriche, e sua prattica. Cap. V -- Della Misura delle Colonne. Cap. VI -- Delle Misure delle Sfere. Cap. VII -- Della Misura delle Piramidi. Cap. VII
Form.Cont.Note 0 a Della
Form.Cont.Note 0 a Misura delle Pietre vive. Cap. IX -- Della Misura d'un sasso, disuguale in molti lati. Cap. X -- Della Misura de' Grani. Cap. XI -- Della Misura d'una Brenta di vino. Cap. XII -- Della Misura d'un Tinazzo. Cap. XIII -- Della Misura d'una Botte. Cap. XIV -- Della Misura d'un Vaso da Oglio. Cap. XV -- Della Misura della Bachetta per Botti. Cap. XVI -- Della Misura delle Songhe di Legna. Cap. XVII -- Del modo, per conoscere il giusto prezzo di fabriche, tanto vecchie, come nuove. Cap. XVIII -- Ordinatione, fatta da' Signori Presidenti al Governo della Città di Cremona. Cap. XIX -- Dell'assaggio de' Fieni sopra le Cassine. Cap. XX -- Regola da misurare li Fieni sopra le Cassine. Cap. XXI -- Come si misurano li Fieni sopra de' Carri. Cap. XXII -- Libro Quarto. Corrispondente all'Ordine Corintio, delli quattro Ordini semplici il più nobile, alla cui nobiltà si riferisce il Trattato de' principij della Geometria, e del regolare l'Acque correnti, con altre curiosità Geometriche, non meno nobili dell'istesso Ordine, sotto cui elleno si descrivono -- Dichiaratione brevissima di quei termini Geometrici, che servono per intendere meglio alcuni luoghi nell'Opera. Cap. I -- Base fondamentale delli sette Triangoli. Cap. II -- Delle Figure sferiche, e Trapetio, piane rettilinee di molti angoli, e graduale. Cap. III -- Curiosità Geometrica, la quale serve a dividere il Circolo, e formare tutte le figure rettilinee regolari, con una sola appertura di Compasso. Cap. IV -- Della Figura sferica, divisa in molte parti, con la sudetta apertura di Compasso. Cap. V -- Che cosa sia il Baculo Mensorio de gli Antichi, e come lo fabricavano. Cap. VI -- Modo, che praticavano gli Antichi nell'adoperare il Baculo Mensorio. Cap. VII -- Le pretiose utilità della Verga Astronomica ... Cap. VIII -- Il vero modo di misurare le lontananze, e larghezze de' Baloardi o de' Fiumi ... Cap. IX -- Vera, e giusta Geometria, per misurar le lontananze, senza alcuno Instromento Matematico. Cap. X
Form.Cont.Note 0 a Discorso
Form.Cont.Note 0 a sopra il Bussolo della Calamita ... Cap. XI -- Prattica Geometrica di ridurre in regola sicura l'Acque correnti ... Cap. XII -- Regola da pratticarsi nelle misure dell'acque correnti. Cap. XIII -- I Fiumi, benchè siano di molta varietà, però mai mutano la loro quantità. Cap. XIV -- Regola facile, per misurare l'acque correnti in diversi canali di Seriole. Cap. XV -- Per misurare l'acque correnti a Brenta ... Cap. XVI -- Per misurare l'acqua a quadretto cubo con li sudetti sifoni. Cap. XVII -- Altra regola facile per fare l'esperienza di misurare l'acque correnti con un solo regolatore. Cap. XVIII -- Regola per misurare le bocche sferiche ... Cap. XIX -- Esperienze fatte in diverse Seriole del Naviglio ... Cap. XX -- Avertimento necessario, per soddisfare a ciascuno de' concorrenti delle Seriole del sudetto Naviglio, per sapere la giusta misura della quantità dìacqua, che gli tocca. Cap. XXI -- Modo facile, per sapere la vera quantità dell'acqua, che passa per una bocca ... Cap. XXII -- La forza, quasi insuperabile del liquido Elemento ... Cap. XXIII -- Si adduce la regola, per fabricare argini di tutta perfettione. Cap. XXIV -- Molte osservationi prattiche, per le quali si conosce la vera causa della corrosione del Po ... Cap. XXV -- Osservationi, fatte nel Fiume Po ... Cap. XXVI -- Il vero rimedio per la corrosione del Fiume Po. Cap. XXVII -- Libro Quinto. Corrispondente all'ordine Composito, nel quale si mostra la compositione, c'hanno le nuove inventioni di Machine. Si tratta, del movimento dritto, e circolare per levar pesi de' Molini: d'alzar acque per adacquare terre: delle Fontane, e di farne una perpetua, et una Ruota di giro perpetuo: e d'altre nuove, et utili inventioni -- Dell'origine delle Machine, del moto retto, e circolare, e della leva del Cogno. Cap. I -- Del volgimento circolare della Taglie ... Cap. II -- In questa figura terza, addimandata la Capra ... Cap. III -- Della forza della Vida perpetua. Cap. IV -- Si mostra il modo fa
Form.Cont.Note 0 a del segnare,
Form.Cont.Note 0 a e fare le Vide. Cap. V -- Cap. VI -- Cap. VII -- Cap. VIII -- Cap. IX -- Cap. X -- Cap. XI -- Cap. XII -- Cap. XIII -- Cap. XIV -- Cap. XV -- Cap. XVI -- Discorso sopra il valore delle Leve ... Cap. XVII -- Cap. XVIII -- Cap. XIX -- Cap. XX -- Cap. XXI -- Cap. XXII -- Cap. XXIII -- Fontana, che spinge acqua da se medesima ... Cap. XXIV -- Cap. XXV -- Cap. XXVI -- Cap. XXVII -- Cap. XXVIII -- Cap. XXIX -- Cap. XXX -- Cap. XXXI -- Modo di fabricare le Sorbe ... Cap. XXII -- Modo di fabricare le Trombe ... Cap. XXXIII -- Cap. XXXIV -- Cap. XXXV -- Cap. XXXVI -- Cap. XXXVII -- Cap. XXXVIII -- Cap. XXXIX -- Modo di fabricare un Trave ... Cap. XXXX -- Cap. XXXI -- La seconda nuova inventione della Carrozza ... Cap. XXXXII -- Tavola delle cose notabili
Pref. Cit. Note 8 a La nuoua architettura famigliare di Alessandro Capra architetto, e cittadino cremonese. Diuisa in cinque libri corrispondenti a' cinque ordini, cioe toscano, dorico, ionico, corintio, e composito .... - In Bologna : per Giacomo Monti, 1678. - [8], 366, [2] p., [2] c. di tav. ripiegate : ill., ritratto ; 4º
2 isbd
Reprod. Note a Electronic reproduction
b Firenze
c Giardino di Archimede, Firenze
f La matematica antica su CD-ROM
Reprod. Note a Electronic reproduction
b Firenze
c Istituto e Museo di Storia della Scienza, Firenze
f Storia della matematica
Subject-Top.Trm 7 a Architettura - Sec. 17.
z Sec. 17.
2 nsbncf
Local subject 0 7 a Opere varie
2 IT-MiFBE
Local subject 0 7 a Storia delle Scienze naturali, fisiche, chimiche
2 IT-MiFBE
A.E. Corp. Name 0 a Monti, Giacomo
4 pbl
751 a Bologna
2 tgn
4 pup
Location a Biblioteca di storia delle scienze "Carlo Viganò"
e Brescia
j FA 6 B 415
n it